Magnificate Dominum mecum: riapre il Santuario di San Gaetano e riprendono le SS. Messe in Rito Romano antico

Cari Amici,

questa mattina, con il permesso delle competenti autorità, i Padri Teatini hanno potuto riaprire la Basilica di San Paolo Maggiore ed il Santuario di San Gaetano. Pertanto, a partire da domani, domenica 25 marzo 2018 (domenica delle Palme), alle ore 11.30, riprende normalmente la celebrazione della S. Messa tradizionale cantata secondo l’usus antiquior del Rito Romano, ai sensi del motu proprio «Summorum Pontificum» del grande Benedetto XVI. Il Santo Sacrificio, preceduto dalla benedizione delle Palme, sarà offerto dal Rev.do Don Giorgio Lenzi, dell’Istituto del Buon Pastore.

Soli Deo Gloria

Foto della S. Messa del 19 marzo

Con grande gioia ieri, lunedì 19 marzo 2018, alle ore 19.00, il nostro Coetus fidelium «San Gaetano e Sant’Andrea Avellino» si è recato presso la Chiesa dell’Arciconfraternita di S. Maria del Soccorso all’Arenella per assistere alla S. Messa cantata secondo l’usus antiquior del Rito Romano in onore del glorioso Patriarca San Giuseppe, Sposo verginale della Beatissima sempre Vergine Maria e padre putativo di Nostro Signore Gesù Cristo.

Rinnoviamo il nostro cordiale ringraziamento al Governo dell’Arciconfraternita e al Parroco Don Aldo Giosuè Scatola per la fraterna accoglienza. Un ringraziamento anche al Rev. Don Giuseppe Laterza, C.PP.S, che attualmente esercita il suo ministero nell’Arcidiocesi di Benevento, per aver generosamente accettato il nostro invito.

I lettori sono invitati a controllare regolarmente il blog per aggiornamenti sulla situazione della Basilica di San Paolo Maggiore e del Santuario di San Gaetano. A breve saranno fornite indicazioni su luogo e orario della S. Messa del 25 marzo p.v. (Domenica delle Palme), che sarà celebrata dal Rev. Don Giorgio Lenzi, IBP.

Ecco alcune foto della S. Messa di ieri:

 

 

AVVISO IMPORTANTE TER

Cari Amici,

questa mattina alle ore 11.30, grazie alla generosa ospitalità dei Rev.di Frati Minori Conventuali di San Lorenzo Maggiore, il nostro Coetus ha potuto assistere nella Cappella di Sant’Antonio alla S. Messa tradizionale della I Domenica di Passione, celebrata da P. Alexandre Nunes LC, che ha sostituito Don Roberto Spataro, impossibilitato a venire.

Domani, lunedì’ 19 marzo, festa del glorioso Patriarca San Giuseppe, la S. Messa  in Rito Romano antico sarà celebrata presso l’Arciconfraternita di S. Maria del Soccorso all’Arenella (piazzetta Giacinto Gigante) alle ore 18.30 (S. Rosario e S. Messa). Si ringrazia di cuore il Governo dell’Arciconfraternita e il Rev.do P. Aldo Giosuè Scatola per l’amichevole accoglienza e per la solidarietà dimostrata nei confronti del nostro Coetus. Un ringraziamento è doveroso anche verso l’Opera Pia del Purgatorio ad Arco, che anche aveva messo a disposizione la propria Chiesa per la celebrazione di domani: a causa di alcune difficoltà relative all’orario si è ritenuto più opportuno rinviare la celebrazione nella Chiesa del Purgatorio ad un’altra occasione.

Si auspica che, con l’aiuto di Dio, la Basilica di San Paolo Maggiore ed il Santuario di San Gaetano possano tornare “operativi” già a partire dalla prossima domenica. Nel corso della settimana saranno pubblicati aggiornamenti sulla situazione e sulla prossima S. Messa prevista per domenica 25 marzo. Gli interessati sono pregati di visitare regolarmente la presente pagina.

SOLI DEO GLORIA

Ecco alcune foto della Messa odierna:

 

AVVISO IMPORTANTE BIS

Domani, domenica 18 marzo, la S. Messa tradizionale sarà celebrata al solito orario (ore 11:30) nella Cappella di Sant’Antonio, nel Chiostro della Basilica di San Lorenzo Maggiore, di fronte alla Basilica di S. Paolo Maggiore. Grazie di cuore ai Frati Minori Conventuali per la loro fraterna e francescana ospitalità e per la loro comprensione.

Lunedì 19 marzo (festa di S. Giuseppe), la S. Messa tradizionale sarà celebrata nel pomeriggio: domani saranno fornite le informazioni circa orario e luogo.

Per quanto riguarda la situazione del complesso di San Paolo Maggiore, la Basilica e il Santuario sembrano non aver subìto danni e possono quindi essere utilizzati senza pericolo. C’è solo un problema di accesso, dal momento che le porte si aprono solo dall’interno passando per il convento, che è al momento inagibile (infatti i poveri padri Teatini sono ospiti delle Suore di Santa Patrizia).

Continuiamo a pregare!

AVVISO IMPORTANTE

AGGIORNAMENTI: vd. qui.

Cari Amici,

come forse avrete saputo (vd. qui), questa mattina una delle pareti perimetrali del Convento dei Padri Teatini ha subito un grave crollo, che ha causato anche il ferimento di alcuni operai impegnati in lavori di ristrutturazione (preghiamo per loro!). A seguito di tale infausto evento, i Vigili del Fuoco e la Sovrintendenza stanno effettuando dei controlli statici. A solo scopo precauzionale sono stati chiusi anche la Basilica di San Paolo Maggiore ed il Santuario di San Gaetano. Domani pomeriggio i Padri Teatini comunicheranno se domenica 18 marzo la Chiesa sarà regolarmente aperta oppure se occorrerà attendere ancora qualche giorno. Gli interessati sono pertanto pregati di consultare la presente pagina a partire da domani pomeriggio per ulteriori aggiornamenti sulle SS. Messe in Rito Romano antico previste per domenica 18 (ore 11.30) e lunedì 19 (ore 19.00).

Grazie.

Il Coetus fidelium «San Gaetano e Sant’Andrea Avellino»