Foto e video della Messa del 14 gennaio 2018 con Don Andrew Southwell

Domenica 14 gennaio 2018, Santuario di San Gaetano, Napoli, ore 11.30. S. Messa cantata in Rito Romano antico. Celebrante: Don Andrew Southwell.

Grazie all’amico Lorenzo Terzi per l’impeccabile servizio fotografico.

Omelia

Oggi commemoriamo la terza Epifania di Nostro Signore: le nozze di Cana. Nostro Signore e Sua Madre e gli Apostoli sono invitati allo sposalizio. Alla festa Nostro Signore, su richiesta della Sua Madre Benedetta, compie il Suo primo miracolo: trasformare l’acqua in vino. Quando viene detto a Nostro Signore che il vino è finito, egli si rifiuta di compiere un miracolo finché non glielo chiede Sua Madre. Nostro Signore dice a Sua Madre: “Che cosa ha a che fare questo con me, donna?”: uno strano modo di rivolgersi a Sua Madre. Io sono certo che nessuno di noi si rivolgerebbe alla propria Madre chiamandola “Donna”! Eppure Nostro Signore fa quello che Sua Madre chiede. Esiste un altro passo in cui Nostro Signore parla a Sua Madre chiamandola “donna”: è dalla Croce che egli dice: “Donna, ecco tuo Figlio. Figlio, ecco tua Madre”. Il figlio è San Giovanni, che rappresenta ciascuno di noi. Qui alle nozze il Signore è lo sposo e la sposa è Nostra Signore Benedetta, che rappresenta la Chiesa. Gli Apostoli rappresentano i membri della Chiesa. Il vero/reale matrimonio è fra Cristo e la Chiesa sua sposa. Ci sono 6 giare piene di acqua per la purificazione rituale dei Giudei. 6 è un numero in meno di 7, il numero perfetto. Questo significa che i rituali giudaici non sono sufficienti per salvare persone che non sono perfette. Quando i servi, come Nostra Signora aveva chiesto, obbediscono a Nostro Signore, l’acqua si è trasformata in vino: il miglior vino possibile. Il vino è una prefigurazione del vino che Nostro Signore trasformerà nel Suo preziosissimo sangue nell’Ultima Cena. È attraverso il Santo Sacrificio della Messa che egli ci dona il Suo Corpo, Sangue, Anima e Divinità nella Santa Comunione. Fu sulla Croce – il Sacrificio del Calvario – che egli diede la sua vita per la nostra Salvezza e Redenzione. Qui lui chiama sua madre “Donna” perché ai piedi della Croce Lei rappresenta la Sposta di Cristo, la Chiesa Cattolica, che è nata dal costato di Cristo, proprio come Eva era stata creata dal fianco di Adamo. Nostro Signore è il nuovo Adamo e Nostra Signora rappresenta la nuova Eva. Proprio come Nostra Signora rappresenta la Chiesa, come ho detto, San Giovanni rappresenta noi, i membri della Chiesa. Gli imperfetti rituali giudaici rappresentati dalle 6 giare ora lasciano il posto ai 7 Sacramenti, compreso il Santissimo Sacramento, per mezzo del quale Nostro Signore Benedetto nutre la Sua Chiesa con il Suo Corpo ed il Suo Sangue. Il miracolo della Transustanziazione è molto più grande dell’acqua trasformata in vino. Questa è solo una prefigurazione, una preparazione di quello che doveva venire. Il vero sposalizio è il Santo Sacrificio della Messa, nel quale si realizza un miracolo molto più grande di quello delle nozze di Cana. Noi non dobbiamo mai dubitare della potente intercessione di Nostra Signora Benedetta. Osserva come Suo Figlio Le ubbidì nella sua richiesta di un miracolo. Non dobbiamo mai aver paura di chiederle aiuto ed intercessione. Ricordiamo anche queste parole, le ultime parole che Ella dice nel Vangelo: “Qualunque cosa lui vi dice, fatela!”. Questo è quello che Nostra Signora dice a noi lungo i secoli. La stiamo ascoltando? Siamo pronti ad ubbidire a Nostro Signore? Se sì, allora saremo in grado di trasformare gli eventi ordinari delle nostre vite in qualcosa di bello per Dio. Anche noi possiamo operare miracoli attraverso il nostro buon esempio; possiamo, con la Grazia di Dio ed i Sacramenti, portare anime a Lui. Aiutare a salvare anime per Dio è davvero una cosa gloriosa da fare: è un miracolo. Per prima cosa, tuttavia, dobbiamo fare tutto quello che possiamo per salvare le nostre anime; per far questo ci è richiesto di ubbidire alla Nostra Benedetta Madre: “Fate tutto quello che Lui vi dice!”. Amen

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.