Liquefazione del Sangue di San Gennaro

IMG_0685

Oggi, 2 maggio 2015 è la festa della Traslazione delle Reliquie del Santo Martire Gennaro dall’Agro Marciano alla Catacombe di Capodimonte (oggi dette Catacombe di San Gennaro), avvenuta, secondo la Tradizione, nel IV secolo d. C.

Tale festa, di I classe con Ottava, viene celebrata ogni anno il sabato che precede la prima domenica di Maggio.

Alle ore 17:10 di oggi, sul Sagrato del Duomo, il Cardinale Crescenzio Sepe, Arcivescovo Metropolita di Napoli, ha dato l’annunzio dell’avvenuta liquefazione.

Da domattina fino a sabato prossimo, il reliquiario contenente le Ampolle del Sangue di San Gennaro sarà esposto alla venerazione e al bacio dei fedeli nella Cappella del Tesoro, nella Cattedrale di Napoli.

Sancta Trinitas laudetur

Quae Neapolim tuetur

Ianuarii Sanguine.

Avvisi

Segnalo alcune importanti notizie:

1) A partire da sabato 3 maggio prossimo, ogni primo sabato del mese, alle ore 18:30, presso la Chiesa di S. Maria della Vittoria (piazza Vittoria 5 – Napoli), verrà celebrata la S. Messa in Rito Romano antico, altrimenti detta Messa tridentina o, più impropriamente, Messa in latino.

IMG_1886

2) Sabato 3 maggio prossimo, festa della traslazione delle Reliquie di S. Gennaro, Patrono di Napoli e della Campania, alle ore 17:00, avrà luogo la processione con le Ampolle contenenti il Sangue del Martire ed i busti di tutti i Compatroni di Napoli dalla Cattedrale fino alla Basilica di S. Chiara, dove l’Arcivescovo di Napoli, il Cardinale Crescenzio Sepe, offrirà il Santo Sacrificio della Messa nella forma ordinaria. Per la prima volta dopo molti anni, sfileranno in processione i busti dei Santi Teatini Gaetano e Andrea Avellino, cui particolarmente è dedicato il nostro Coetus fidelium «Sant’Andrea Avellino». Fino a sabato 10 maggio, durante cioè l’Ottava, sarà possibile venerare il Sangue di S. Gennaro tutti i giorni nella Cappella del Tesoro (all’interno del Duomo di Napoli), sia al mattino (dopo la S. Messa nella forma ordinaria delle 09:00, celebrata coram Deo) sia al pomeriggio (dalle 16:30 alle 18:15; ore 18:30 S. Messa in forma ordinaria celebrata coram Deo).

Ad maiorem Dei gloriam!