Perle di sapienza liturgica…

IMG_0822

La vostra cattedrale è un inno vivente di pietra e di luce a lode di questo atto unico della storia dell’umanità: la Parola eterna di Dio che entra nella storia degli uomini nella pienezza dei tempi per riscattarli mediante l’offerta di se stesso nel sacrificio della Croce. Le nostre liturgie della terra, interamente volte a celebrare questo atto unico della storia, non giungeranno mai ad esprimerne totalmente l’infinita densità. La bellezza dei riti non sarà certamente mai abbastanza ricercata, abbastanza curata, abbastanza elaborata, poiché nulla è troppo bello per Dio, che è la Bellezza infinita. Le nostre liturgie terrene non potranno essere che un pallido riflesso della liturgia, che si celebra nella Gerusalemme del cielo, punto d’arrivo del nostro pellegrinaggio sulla terra. Possano tuttavia le nostre celebrazioni avvicinarsi ad essa il più possibile e farla pregustare!

(Dall’Omelia di Benedetto XVI “Magno”, pronunziata durante la celebrazione dei Vespri nella Cattedrale di Notre-Dame a Parigi il 12 settembre 2008[vd. qui])

IMG_0049

“La bellezza dei riti non sarà certamente mai abbastanza ricercata, abbastanza curata, abbastanza elaborata, poiché nulla è troppo bello per Dio, che è la Bellezza infinita.
Le nostre liturgie terrene non potranno essere che un pallido riflesso della liturgia, che si celebra nella Gerusalemme del cielo, punto d’arrivo del nostro pellegrinaggio sulla terra.
Possano tuttavia le nostre celebrazioni avvicinarsi ad essa il più possibile e farla pregustare!”

(Papa Benedetto XVI, Omelia ai religiosi, 12 settembre 2008)

Fonte: La Messa di San Pio V: pagina Facebook Altari Maestosi, Rito Sublime, Comunione in ginocchio.